History of the club

 

Cari amici,
la nascita del GAMS è datata 1 gennaio 1999 e questa è la storia della sua vita. Nel lontano anno solare 1998 Gianfranco ed Andrea (Furlan e Michelutti n.d.r.), due amici modellisti già appartenenti al GMU (Gruppo Modellistico Udinese) che, vista la scarsa vitalità dello stesso e con l’intento di rivitalizzare l’associalismo modellistico udinese, hanno un incontro con tale Galimberti Fabio (all’epoca responsabile del Gruppo Fermodellistico del DLF ed amico di Gianfranco) per proporre l’inserimento del gruppo (GMU) all’interno del DLF come gruppo culturale che si occupasse di modellismo statico.

Durante una riunione del GMU ci fu la presentazione di Galimberti del progetto e nel successivo dibattito la decisione sul da farsi. Ci fu subito una netta divisione con Gianfranco e Andrea unici favorevoli.
Dopo un po’ Gianfranco propose ad Andrea di fondare un nuovo gruppo all’interno del DLF con l’aiuto di Fabio.
Iniziarono quindi il lavoro di creazione del GAMS incontrando il DLF, cercando un nome adatto, creando uno statuto, il logo,  le tessere e  tutto quanto fosse necessario per la sua nascita.
Quindi il 1 gennaio 1999 nasce il Gruppo Appassionati
Modellismo Statico con primissima sede in una delle sale del DLF.
Subito alla ricerca di una sua sede Fabio propone l’utilizzo di un vecchio vagone postale delle F.S. (già utilizzato dall’associazione fermodellistica come deposito), parcheggiato al binario 1 della stazione di Udine. Accettata immediatamente l’idea sono iniziati anche i lavori di resa vivibile del vagone ed iniziano anche a giungere i primi soci.

1

                  (1^ foto di gruppo al vagone estate 2001)

 

All’inizio si decise che a guidare il gruppo per il primo anno fosse un Consiglio di “transizione” in attesa di regolari elezioni con Gianfranco come responsabile, Andrea come segretario e Marco Miconi come consigliere (Fabio in quanto responsabile del fermodellismo decise di non candidarsi per evitare dualismi).

I soci del Gams nel frattempo crescono ed alla fine del primo hanno raggiungono quota 28 riempendo di gioia e ripagando il lavoro dei fondatori.

Le attività del primo anno sono centrate nei lavori al vagone ed alla conoscenza tra i soci con qualche uscita a visitare mostre e siti di interessere modellistici e le prime partecipazioni dei soci GAMS ai concorsi modellistici italiani (subito con risultati molto soddisfacienti) con conseguente nascita dell’idea di un progetto ambizioso (e ad oggi orgogliosamente molto ben riconosciuto ndr): organizzare il CONCORSO MODELLISTICO G.A.M.S.

Il 19 dicembre successivo si riunisce la prima Assemblea Ordinaria del gruppo dove c’è l’elezione del nuovo Consiglio direttivo del gruppo e vengono eletti i soci FURLAN, GALIMBERTI, MICHELUTTI, MONEGO e RENDA.

Nel 2000 proseguono le visite a siti storici, le partecipazioni dei soci ai concorsi modellistici e lo svolgimento del Primo Concorso di Modellismo Statico GAMS. Le date scelte sono dal 15 al 22  ottobre e la sede presso il Salone rappresentanza del Circolo Sottufficiai del Presidio Militare in Vicolo d’Arcano in Udine. La partecipazione sia modellistica che di pubblico è stata numerosa e di alto livello.

2

                 (Primo Concorso di Modellismo Statico GAMS)

 

Già dal primo anno, come in tutte le associazioni, ci sono state delle defezioni dei soci ma anche delle nuove iscrizioni. C’è stata anche la necessità di un ricambio interno al consiglio con la defezione per motivi di lavoro del socio Furlan e l’inserimento del socio Munaretto.

Le attività di visite del gruppo per nell’anno 2001 risentono, essendo preventivate in siti militari, inevitabilmente dei fatti accaduti l’11 settembre.

Il grosso impegno del gruppo è stato nell’organizzare le mostre divulgative alle fiere Hobby Sport e Tempo Libero e EHS – ARES, alle gite e alle partecipazioni ai concorsi nazionali.

Procede la ricerca di una sede più “stabile” per il gruppo e tra le varie proposte inizia a farsi largo il progetto Remanzacco.

Il 2002 è un anno di svolta per il gruppo in quanto vede il trasferimento della sede dal vagone ferroviario alla Stazione di Remanzacco.

Questo non frena le attività del gruppo che culminano con lo svolgimento della Seconda edizione del CONCORSO GAMS che ha presentato notevoli difficoltà, soprattutto per il reperimento della sede espositiva, risolta all’ultimo momento presso la Sala Convegni della 5^ Circoscrizione a Cussignacco nei giorni 4-6 ottobre. Anche in questo caso è stato un buon successo di partecipanti e pubblico.

3

              (Ex-Sede GAMS nell’ Ex-stazione a Remanzacco)

 

In quell’anno ci fu la partecipazione di alcuni soci al World Model Expò organizzati a Roma (ci fu anche la visita del museo aereo di Vigna di Valle) con ottimi risultati, per la soddisfazione del gruppo e dei DLF sia udinese che nazionale.

Per le attività svolte nell’anno e i risultati ottenuti il GAMS è stato premiato dal DLF come miglior Gruppo Culturale.

Ultima tappa di quell’anno è l’elezione del Consiglio direttivo per il triennio 2003-2005 e risultano eletti GALIMBERTI, MARCHIOL, MICHELUTTI, MONEGO e MUNARETTO.

Il 2003 vede il gruppo impegnato nell’organizzazione di mostre divulgative alle sagre di Avasinis, Faedis, Strassoldo ed alla fiera Air Expò di Gorizia, oltre alla solita partecipazione dei soci ai concorsi modellistici.

4 5

        (Visitatori ad Avasinis)             (Divulgativa a Strassoldo)

 

Nel 2004 si riparla di CONCORSO GAMS e questa volta la sede prevede un ulteriore impegno dei soci svolgendosi nella città di Palmanova presso le sale delle ex-scuderie Napoleoniche con date 12-19 settembre.

Vista la partecipazione di modellisti ed espositori di grosso calibro internazionale si rese necessaria la presenza di personale 24 ore su 24.

6

                (Premiazioni al Concorso 2004 a Palmanova)

                                (Intrepidi sul Pal Piccolo)

In questa data cade anche il rinnovo del Consiglio del gruppo e i nuovi eletti sono CABBAI, CANCIAN, FEREGOTTO, LUNARI e MUNARETTO.

Il 2006 vede la partecipazione del Gams a diversi concorsi modellistici con risultati molto lusinghieri, l’organizzazione della mostra divulgativa a Mortegliano, le visite al sito del 118 ad Udine, al sommergibile Dandolo e la trasferta oltre Manica di 12 soci per l’Air show di Duxfort.

Quasi dimenticavo il nostro CONCORSO che giunto alla 4 edizione vede sempre maggior riscontro tra modellisti e pubblico questa volta organizzato dal 29 settembre al 1 ottobre nella struttura storica Foledor a Manzano.

8

                       (Sala esposizione presso Manzano)

                             (1°  Trofeo “Frecce Tricolori”)

13 14

15

Nel 2010 gli sforzi maggiori sono incentrati nell’organizzazione del Concorso GAMS essendo ritornato finalmente ad Udine città e avvalendosi del supporto del Comune e della Provincia di Udine. Si tiene nell’ex cinema del DLF e nonostante un leggero calo di partecipazione (per altro generalizzato a tutti gli altri concorsi) si conferma sempre di buon livello.

1617

                   (Concorso 2010 - Ex cinema DLF ad Udine)

 

Da segnalare nello stesso anno una mostra divulgativa a Pradamano ed una gita a Graz al museo medievale.

Il 2011 è da segnalarsi come anno di riflessione in quanto oltre alla partecipazione dei soci ai concorsi è stata organizzata una sola divulgativa a Pozzuolo.

Da questa riflessione emergono i problemi che il GAMS sta affrontando in questi ultimi anni, il principale dei quali è una certa “apatia” dei soci a proporre e “rispondere” a quanto proposto in fatto di uscite.

Per altro si nota con piacere che si risponde sempre al lavoro quando per lo meno alle mostre divulgative.

Si Rinnova il Consiglio con elezione di COLAIANNI, MICONI e MONEGO.

IL 2012 vede quasi unicamente l’organizzazione della 7 edizione del Concorso GAMS svoltasi dal 21 al 23 settembre presso l’auditorium comunale “Elio Venier” a Pasian di Prato e la partecipazione in maniera massiccia ai concorsi.

20

                        (Concorso 2012 a Pasian di Prato)

Si è svolta una visita all’ ALE RIGEL di Casarsa.

                                 (Visita a Casarsa)

Il GAMS non è certo esente dal momento triste di crisi che ha attanagliato l’Italia ma anche l’Europa e il Mondo intero.
Il momento è difficile per tutti e in molti riscontrano delle difficoltà anche nel solo iscriversi al Club.

In momenti di grande crisi, anche di lavoro, le spese vanno fatte con parsimonia. In questi momenti poi gli interessi dei modellisti sono rivolti ad altro (famiglia, lavoro, casa) e quindi ecco che viene meno l’ attenzione a ciò che può essere considerato un più e non una necessità.

Con questa premessa è evidente che anche il coinvolgimento alle sole vicende del Club da parte dei soci, si affievolisce e viene a scadere la partecipazione anche se, nel 2013, il GAMS partecipa all’Internazione di Ornitologia organizzata presso l’Ente Fiera di Udine nel mese di Ottobre dall’Associazione Ornitologica Friulana, ottenendo un buon successo di pubblico e di consensi.

Anche questa volta comunque i Soci non hanno fatto mancare la loro collaborazione e proprio grazie a loro, che ringraziamo caldamente, ancora una volta il GAMS si è fatto notare.

Dopo alcuni anni difficili durante i quali ci sentiamo di ringraziare il Direttivo che è riuscito a manatenere attivo il Club, siamo arrivati all'anno 2015 ancora assieme.

Abbiamo vissuto molti momenti di felice aggregazione ed altri di difficoltà ma siamo ancora felici di trovarci. Molte cose sono cambiate e, durante il nostro cammino, abbiamo perso per strada alcuni amici trovandone degli altri. In questi sedici anni trascorsi insieme si è instaurata una amicizia che va oltre l'essere associati al Gruppo e che e' il vero motore trainante del nostro sodalizio. Non sappiamo cosa ci riserverà questo nuovo anno ma lo affronteremo ugualmente con grande serenità e con la sempre grande passione per il nostro amato hobby.

Questo è quello che mi ricordo di questi primi 15 anni di vita al gruppo ed ho voluto condividerlo con voi amici…

Lunga vita al GAMS.

Buon 2015 a tutti...

Scritto da Luca Monego
Con il supporto di: Andrea Michelutti e Italo Feregotto